Qual è il miglior sistema di riscaldamento per la casa?

In quest’epoca di corsa al risparmio e di sensibilizzazione nei confronti di problematiche come l’aumento della temperatura globale dovuto alle emissioni di CO2, sempre più famiglie sono alla ricerca di sistemi di riscaldamento economici quanto efficienti e rispettosi dell’ambiente. In risposta a questa richiesta sono nate negli ultimi anni varie tipologie di impianti che sfruttano diverse forme di energia sostenibile. Ma quale tra questi è il sistema che garantisce la massima resa a fronte del maggiore risparmio?

MT SYSTEMS_Qual è il miglior sistema di riscaldamento per la casa

Per capire quale sia la soluzione ottimale per la propria abitazione al fine di migliorare la propria qualità di vita tra le mura domestiche, occorre innanzitutto effettuare un checkup energetico preliminare per stabilire la condizione di partenza dell’immobile. Questo avviene sulla base di vari parametri, come:

 

  • la tipologia dell’abitazione
  • l’età dell’edificio
  • la posizione
  • l’esposizione solare
  • il clima del luogo

 

Anche il fatto che l’impianto sia da sostituire o da realizzare ex novo può influire sulla scelta della soluzione più conveniente. Partendo da questi dati, è possibile formulare una stima di:

 

  • quanto si andrà a risparmiare sulle bollette
  • quanto verranno ridotte le emissioni inquinanti
  • quale tipo di impianto migliorerà la classe energetica della propria abitazione (e quindi il valore stesso dell’immobile).

 

Ecco cinque delle tipologie di intervento impiantistico più tecnologicamente avanzate e ad altissima efficienza attualmente disponibili sul mercato:


1. Caldaia a condensazione

Le caldaie a condensazione offrono un’elevata resa termica grazie a una tecnologia tra le più efficienti sotto il profilo energetico. Il risparmio in bolletta è intorno al 30%, ma può arrivare anche al 35% abbinando la caldaia ai pannelli solari termici, che consentono di avere acqua calda grazie all’energia solare.

 

La caldaia a condensazione può essere a gas o a gasolio: in entrambi i casi, il suo funzionamento è basato sullo sfruttamento del calore residuo prodotto dal vapore acqueo. Si tratta di una soluzione adatta ad ambienti molto ampi vissuti con continuità, ed è sconsigliato installarla in una casa usata solo per trascorrervi le vacanze o il fine settimana in quanto tutto il suo potenziale non verrà mai sfruttato. Perché la caldaia a condensazione offra il massimo delle prestazioni è indispensabile scegliere materiali di alta qualità e una potenza adeguata al fabbisogno energetico dell’abitazione.

 

2. Caldaia a biomasse

Le caldaie che sfruttano le biomasse (come il pellet, la legna o il cippato) offrono vantaggi in termini di comfort e di alto contenimento delle spese. Si possono installare in sostituzione di impianti tradizionali obsoleti in quanto possono essere allacciate alle tubazioni preesistenti: il loro funzionamento infatti si basa sul riscaldamento dell’acqua che viene poi fatta circolare nei termosifoni tradizionali.

 

Prima di scegliere questa soluzione bisogna tenere presente però che occorre disporre di uno spazio per lo stoccaggio del combustibile (pellet, legna, cippato, ecc.): in caso di appartamento o di mancanza di ambienti adeguati (box, cantina, rimessa, ecc.) può diventare problematico gestire le scorte di biomasse.



3. Teleriscaldamento

Il teleriscaldamento è un sistema che, grazie a un circuito idraulico, trasporta un fluido vettore ad elevata temperatura attraverso tubazioni pre-isolate all’interno di piu’ edifici, permettendo di riscaldare l’ambiente domestico e di produrre acqua calda sanitaria. Non si tratta quindi di un dispositivo che sfrutta una specifica forma di energia ma di una tecnologia abbinabile a un impianto ad alta efficienza per la produzione e la distribuzione del riscaldamento.

 

Il calore è solitamente prodotto in una centrale di cogenerazione a gas naturale o combustibili fossili oppure il calore proveniente dalla combustione di biomasse o termovalorizzazione dei rifiuti solidi urbani. Il fluido vettore (acqua), scorrendo a ciclo continuo cede il calore agli edifici e produce acqua calda sanitaria, per poi tornare alla centralina energetica che la riporta nuovamente alla massima temperatura e così via. Questo stesso circuito può essere usato anche per produrre acqua fredda con cui raffrescare gli ambienti domestici durante la stagione estiva.

 

Il teleriscaldamento è un sistema economico e sicuro, ha un rendimento complessivo molto elevato, permette di ridurre le emissioni di CO2 e di polveri sottili e consente di eliminare le spese di acquisto e manutenzione della caldaia nonché di evitare la presenza di fiamme libere e rischi di fughe di gas.



4. Termopompa

Si tratta della soluzione più efficiente, più ecocompatibile e a più alto risparmio energetico per il riscaldamento e il raffrescamento domestici. Il suo funzionamento sfrutta l’energia termica dell’aria, dell’acqua o del terreno per riscaldare la casa e l’acqua sanitaria (motivo per cui l’impianto è definito anche “geotermico”) e non produce emissioni di CO2.

 

È in grado di generare fino a quattro volte più energia rispetto a quella effettivamente consumata, con un risparmio del 40-60%. Essendo alimentato da corrente elettrica,  risulta ideale dal punto di vista economico il suo abbinamento a un impianto fotovoltaico, che produce elettricità a costo zero.

 

Un ulteriore vantaggio della termopompa è dato inoltre dalla possibilità di essere usata sia d’inverno che d’estate, per riscaldare così come per raffrescare.

 

Le migliori termopompe certificate, infine, hanno una vita media di 30 anni e non richiedono particolari interventi di manutenzione, abbattendo ulteriormente le spese sul lungo periodo.

 

Per tutti questi motivi, appare quindi evidente che scegliere una termopompa per il proprio impianto di riscaldamento presenta il miglior rapporto investimento-guadagno sia dal punto di vista ecologico che da quello del risparmio energetico, soprattutto se abbinata a un impianto fotovoltaico certificato.

 5. Impianto fotovoltaico e impianto solare termico



L’impianto fotovoltaico utilizza l’irraggiamento solare per generare elettricità, la quale può essere utilizzata a sua volta per permettere il funzionamento di un impianto più specificatamente atto a produrre calore.

 

L’impianto fotovoltaico non è quindi sufficiente da solo a generare riscaldamento domestico né acqua calda sanitaria. Se integrato però con un impianto energetico ad alta efficienza, come per esempio una termopompa, si rivela un’ottima soluzione in termini economici: una termopompa permette di risparmiare fino al 60% di energia rispetto ai boiler tradizionali ma se per il suo fabbisogno elettrico viene utilizzato un impianto fotovoltaico, ecco che il risparmio in bolletta può raggiungere persino il 100%, dato che il sistema complessivo può arrivare a produrre energia a costo zero.

 

Prima di installare un impianto fotovoltaico occorre però verificare una serie di parametri, dato che il suo funzionamento è basato sull’irraggiamento solare. I criteri fondamentali per capire se si tratta di una soluzione sensata sono la zona in cui si trova l’immobile, le condizioni climatiche, l’orientamento del tetto in base ai movimenti del sole e la sua inclinazione (che dovrebbe essere idealmente  di 30-45 gradi). 

 

Le dimensioni e il numero dei pannelli che andranno installati varia anche in modo sensibile in base al fabbisogno della famiglia: tanto più l’impianto è customizzato, tanto più risulta economico ed efficiente. Ecco perché è importante rivolgersi a un consulente certificato per pianificare l’impianto.

 

Anche un impianto solare termico, volto a produrre acqua calda grazie all’irraggiamento del sole, consente di risparmiare fino al 30% sul riscaldamento domestico e fino al 50% sulla produzione di acqua calda sanitaria, ma necessita a sua volta di essere integrato con un altro impianto ad alta efficienza, come appunto una termopompa.

 

Particolarmente interessante è poi sapere che, per l’installazione di tutte le soluzioni impiantistiche elencate, sono disponibili molteplici tipi di incentivi  e agevolazioni fiscali pubblici a livello comunale, cantonale e, nel caso dei pannelli fotovoltaici, anche federale.

 


 

MT System incentivi e deduzioni fiscali in ambito energetico in Ticino
Se vuoi conoscere meglio gli impianti più innovativi e ad alta efficienza o cerchi consigli sulla soluzione migliore per te, contattaci: ti forniremo tutte le informazioni di cui hai bisogno!
 

Orari Assistenza

Sempre attiva 24 ore al giorno
+41 76 567 4634

Orari Uffici

Lunedì - Venerdì: 08:00 - 16:00
Chiuso il fine settimana

Consulente
tecnico-commerciale

  • Loris Sestito + 41 (0)78 7376 998
    loris@mt-systems.ch

    Corn Franco +41 (0)76 5849 567
    franco@mt-systems.ch

Sede e Contatti

  • via Vergiò 18,
    6932 Breganzona/CH
  • Telefono: 
    +41 91 220 6889
  • E-mail: 
    info@mt-systems.ch

Menù Mobile